vantaggi del progetto

«Ritengo che questo progetto sia utile per sviluppare delle competenze trasversali attraverso uno strumento nuovo e originale.»

Sonia, insegnante di scuola media

 

Grazie a «La gioventù dibatte» - un metodo formativo sperimentato con successo da diversi anni in Svizzera - i docenti hanno la possibilità di far dibattere gli allievi direttamente in classe su tematiche diverse, talvolta anche complesse, di tipo politico, sociale ed economico.

Il progetto permette di integrare la formazione civica e l'educazione alla cittadinanza nell'insegnamento delle diverse materie scolastiche. 

«La gioventù dibatte» si rivela essere un metodo di grande potenzialità ed efficacia per approfondire domande spesso controverse e difendere una tesi nel rispetto di chi la pensa diversamente.

Nel corso del dibattito, gli studenti migliorano l’espressione orale e la retorica, competenze previste dai piani formativi scolastici nazionali, ma soprattutto utili anche per il loro futuro professionale e/o accademico. Inoltre i docenti dispongono di temi già elaborati da proporre in classe agli allievi, scaricando le schede argomentative e dossier tematici dal nostro sito internet. 

 

Possibilità di sviluppo

«La gioventù dibatte» apre nuove porte anche alla formazione linguistica in classe. Chi conosce al meglio le regole del dibattito ha la possibilità di confrontarsi con gli altri e controbattere pure in una lingua straniera. Per esperienze già fatte, dibattiti bilingui sono del tutto possibili.