Regolamento del concorso «La gioventù dibatte» 2017

La Finale svizzera si svolgerà il 24/25 marzo a Berna.

 

Partecipanti

Alla Finale svizzera possono partecipare 12 giovani (+ 2 riserve) per categoria e per regione linguistica, qualificati in una prova organizzata dai responsabili de «La gioventù dibatte».

 

Concorsi di qualificazione

Il Concorso cantonale, che si svolgerà a Bellinzona il 16 gennaio per la categoria 1 e il 23 gennaio per la categoria 2, designerà i giovani qualificati alla Finale nazionale a Berna. Il Concorso cantonale e la Finale nazionale sono aperti solo ai giovani che hanno una buona conoscenza della metodologia e l’hanno esercitata con dei docenti che hanno seguito un corso di formazione.

 

Categorie

La Finale prevede due categorie:

Categoria 1: nati tra il 2001 e il 2004

Categoria 2: nati tra il 1997 e il 2000

In casi eccezionali gli organizzatori possono autorizzare la partecipazione di giovani nati prima o dopo questi limiti di età.

 

Regole del dibattito

Partecipanti

4 dibattenti (2 nella posizione “pro”, 2 nella posizione “contro”). Ci si può annunciare a coppie dello stesso istituto scolastico.

1 guardiano del tempo

 

Durata

24 minuti

 

Struttura e svolgimento del dibattito

 

a) fase di apertura (8 minuti)

Ogni partecipante ha a disposizione due minuti (senza interruzioni) per esporre la sua posizione sul tema. Inizia sempre la posizione “pro 1”, seguito da “contro 1”, da “pro 2” e da “contro 2”.

 

b) dibattito libero (12 minuti)

I quattro partecipanti dibattono liberamente, presentando e sviluppando i propri argomenti, replicando alle argomentazioni di chi sostiene la tesi opposta, per dodici minuti. Non vi è un moderatore. I giovani devono gestire il dibattito.

 

c) fase di chiusura (4 minuti)

Ogni partecipante ha a disposizione un minuto – nello stesso ordine che nella fase di apertura – per riaffermare la propria posizione e riassumere i punti più importanti del dibattito dal proprio punto di vista.

 

Presa di appunti

Durante il dibattito, i partecipanti non possono utilizzare documenti e appunti scritti in precedenza.

È invece permesso prendere nota delle affermazioni degli “avversari” dall’inizio del dibattito. Fogli e penne sono messi a disposizione dagli organizzatori.

 

Temi di dibattito e posizioni durante il dibattito

I temi si presentano nella forma di una domanda chiusa e quindi delimitano chiaramente una posizione “pro” e una posizione “contro”.

I temi dei dibattiti saranno comunicati mercoledì 1º febbraio sul sito www.lagioventudibatte.ch

Gli organizzatori scelgono tre temi: i primi due per i turni di qualificazione, il terzo per la finale.

Le posizioni “pro” e “contro” sono sorteggiate 30 minuti prima del dibattito.

 

Giuria

Ogni giuria riunisce tre persone. Idealmente la giuria è composta da un rappresentante del mondo politico o dei media, da un rappresentante del settore dell’insegnamento, da un giovane che conosce bene la metodologia del dibattito.

I dibattenti sono valutati secondo questi quattro criteri: conoscenza della materia, abilità di espressione, capacità di dialogo, forza persuasiva.

 

Svolgimento della Finale nazionale

La Finale nazionale prevede tre dibattiti: due di qualificazione e uno di finale. Ogni partecipante dibatte almeno due volte: al venerdì pomeriggio e il sabato mattina. La somma dei punti attribuiti nei primi due dibattiti determina le due coppie finaliste di ogni categoria, che si affronteranno sabato pomeriggio nel dibattito decisivo per il titolo di campione svizzero.

 

Regole complementari

I partecipanti alla finale svizzera non sono autorizzati ad assistere a un dibattito sullo stesso tema, prima di dibattere a loro volta.

 

I punteggi dei dibattiti non sono comunicati ai partecipanti della Finale.

Le decisioni della giuria sono inappellabili.

 

La preparazione al dibattito, dopo il sorteggio delle posizioni, dura 30 minuti e si svolge dalla coppia “pro” e dalla coppia “contro” senza la presenza dei docenti o di altre persone.

 

Docenti, famigliari e amici dei giovani partecipanti possono accompagnarli alla Finale nazionale a Berna.