Concorsi cantonali di dibattito 2016

 

I concorsi cantonali di dibattito 2016 per gli allievi ticinesi si sono svolti alla biblioteca cantonale di Bellinzona lunedì 25 gennaio (scuole medie) e lunedì 1º febbraio (scuole medie superiori). Le due giornate sono organizzate dal team de La gioventù dibatte con il sostegno finanziario di Gioventù ed Economia, Swisslos e Coop cultura Ticino

 

Vai alla galleria delle foto del concorso cantonale 2016!!! 

Servizio fotografico di Sara Daepp.

Nei prossimi giorni i docenti riceveranno alcune indicazioni supplementari, che consentiranno di mettere a fuoco i temi e favorirne l’approfondimento in classe con gli allievi.

 

Anche quest’anno, per entrambe le categorie, si è proposto un tema legato alla vita politica (due iniziative popolari), in sintonia con una delle finalità centrali del progetto La gioventù dibatte: formare il cittadino democratico, responsabile, attivo.

 

Il secondo tema, per entrambi gli ordini scolastici, chiede ai giovani una riflessione sull’attualità (guerra, povertà, malattie, fame nel mondo) e sugli strumenti utilizzati dalla comunicazione, dall’informazione e dalla propaganda. Temi sociali, politici, etici, che interrogano i giovani sulla loro conoscenza della storia e sulla loro capacità di leggere, capire e interpretare le immagini che inondano la nostra società.

Ecco i temi per l'edizione 2016 del concorso cantonale de La gioventù dibatte

Temi per le scuole medie

 

Tema 1 per i dibattiti di qualificazione (mattino)

  • Si dovrebbe introdurre «l’educazione civica, alla cittadinanza e alla democrazia diretta» quale nuova materia d’insegnamento, come chiede l’iniziativa popolare legislativa generica del 9 aprile 2013?

 

Tema 2 per i dibattiti di semifinale e finale (pomeriggio)

  • Le organizzazioni di cooperazione internazionale dovrebberio adottare un codice di condotta che limiti l’uso di immagini di bambini denutriti e ammalati nelle loro campagne di raccolta fondi?

 

Temi per le scuole medie superiori

 

Tema 1 per i dibattiti di qualificazione (mattino)

  • Si dovrebbe sostenere l’iniziativa popolare federale del 21 aprile 2015 «Per imprese responsabili - a tutela dell’essere umano e dell’ambiente»?

 

Tema 2 per i dibattiti di semifinale e finale (pomeriggio)

  • Esiste la «guerra giusta»?

Scuole, docenti e allievi partecipanti

Nel settore medio si sono iscritti dodici docenti, in rappresentanza di sei sedi: Cadenazzo (Giada Baroni, Laura Born), Camignolo (Igor Negrini), Giornico (Angela Fontana), Lodrino (Daniele Galfetti, Francesco Oleggini, Valeria Rolli), Pregassona (Luana Casella, Laura Colombi, Manuel Rossello, Sonia Vicari), Viganello (Lucia Gianinazzi).

 

Questi insegnanti hanno portato il progetto in 17 classi di terza e quarta media, avvicinando 370 allievi alla metodologia proposta da La gioventù dibatteAlla manifestazione cantonale parteciperanno 120 giovani, usciti dalle selezioni interne.

 

Nel settore medio superiore si sono annunciati quattro docenti di due sedi: Liceo Lugano 1 (Helena Glaser Tomasone e Paola Manghera Caprari) e Liceo Lugano 2 (Gian Carlo Werner e Aureliano Martini) che hanno implementato il progetto nelle loro classi. Al concorso cantonale parteciperanno pure quattro studenti del Liceo di Locarno e due studenti del Liceo di Bellinzona. Complessivamente saranno 70 gli studenti presenti all’evento.

 

I concorsi cantonali sono sostenuti da: