LA GIOVENTÙ DIBATTE A EXPO MILANO

I Licei di Lugano a «EXPOni le tue idee»

Sette studenti dei Licei di Lugano 1 e Lugano 2 (Linda Arnold, Yann Fauconnet, Alessandro Seveso, Anna Tomasone, Stevan Stojadinovic, Alex Priuli e Giorgia Ortelli), accompagnati dai loro insegnanti Helena Glaser Tomasone e Gian Carlo Werner, hanno partecipato alla finale del Concorso «EXPOni le tue idee», durante l’esposizione universale di Milano 2015.

 

I giovani si sono sfidati con altre 15 scuole da tutta Italia in un confronto educativo sui grandi temi di EXPO come cibo, sicurezza alimentare, ambiente, cooperazione, innovazione, qualità e salubrità del cibo, culture alimentari, tecnologia, filiere produttive, nutrizione ecc.

 

Questi i temi su sui i giovani si sono preparati:

  • Il consumo di carne dovrebbe essere eliminato dalla dieta alimentare?
  • La possibilità che materie prime come il cibo siano scambiate in mercati finanziari e borse internazionali dovrebbe essere regolamentata in modo severo?
  • Per favorire lo sviluppo delle comunità locali dei Paesi partner, il Governo italiano dovrebbe comunque impegnarsi a raggiungere lo 0,7% del PIL in aiuti pubblici allo sviluppo?
  • Gli OGM sono una minaccia per l’ambiente e la salute?
  • La cooperazione internazionale allo sviluppo serve a risolvere il problema della fame nel mondo?

Grande successo per le finali di «EXPOni le tue idee» a Milano

60 scuole coinvolte, 1500 giovani, 8 Regioni italiane, 150 dibattiti e 16 finaliste, questi i numeri dell’iniziativa, rivolta alle scuole medie superiori, che ha diffuso in tutta Italia la metodologia del dibattito scolastico sui temi globali. Da Milano a Palermo, da Trento a Roma, da Otranto a … Lugano! Sì, perché alla fase finale, che visto la partecipazione delle sedici migliori squadre, era pure presente una formazione di giovani dei licei di Lugano 1 e Lugano 2, preparati e accompagnati dai docenti Helena Glaser Tomasone e Gian Carlo Werner.

 

I giovani si sono sfidati in un confronto educativo sui grandi temi di EXPO come cibo, sicurezza alimentare, ambiente, cooperazione, innovazione, qualità e salubrità del cibo, culture alimentari, tecnologia, filiere produttive, nutrizione ecc.

Ogni squadra era composta da tre oratori accompagnati da tre uditori critici (validi ricercatori e strateghi) pronti a suggerire su quali punti esposti dagli avversari fosse meglio controbattere. Grande passione ed impegno da parte di tutti. Nella finalissima, incentrata sul tema «La cooperazione internazionale serve a debellare la fame nel mondo?», la squadra «Le mucche lilla» dell’istituto C.A. Dalla Chiesa di Montefiascone, in provincia di Viterbo (docente: Alberta Tortolini) ha prevalso sul Liceo Paolo Sarpi di Bergamo (docente: Elena Ferrario).

Convegno «Educare alla cittadinanza»

Prima della finale si è svolto un interessante convegno sul tema «Educare alla cittadinanza mondiale attraverso il dibattito su temi globali». Marco Chiesara, presidente di WeWorld, promotore del concorso, ha ben sintetizzato l’importanza del dibattito come strumento educativo:

«Crediamo che imparare a dibattere fin dalla scuola potrà fare la differenza nel costruire le future generazioni di adulti. Progetti come EXPOni le tue idee (e come La gioventù dibatte aggiungiamo noi) contribuiscono a migliorare l’apprendimento e la motivazione allo studio. Siamo convinti che sia necessario dare la possibilità ai ragazzi di imparare in modo divertente, trovando una chiave per appassionarli. In questo modo li aiutiamo a sviluppare quelle competenze che nella scuola e nella vita adulta sono sempre più importanti, come la capacità di ascolto, la fiducia in se stessi e la leadership».

Qui di seguito una gallery con alcune foto dell'evento «EXPOni le tue idee» a EXPO Milano 2015!